Consolini Volley Maschile
San Giovanni in Marignano

LucaMagi1

Intervista a Luca Magi libero della Falco Servizi.

 

1-In due parole chi è Luca?

 Luca è un ragazzo di 28 anni, di Pesaro, a cui è sempre piaciuto fare sport. Ho studiato agraria a Pesaro e altri 5 anni in Toscana.

2-La tua esperienza pallavolistica. Parlane.

La passione per la pallavolo è nata quando avevo 11 anni, a scuola. Gli amici però hanno sempre fatto altri sport, per questo motivo ho inizialmente scelto il calcio (giocando come portiere per 5 anni) e poi il basket (per altri 4 anni). A 17 anni ho ritrovato al mare alcuni vecchi amici delle medie. Giocando sulla sabbia mi è tornata la voglia di pallavolo e l'anno successivo ho cominciato. Ho giocato 3 anni a Pesaro, in categorie minori, e 5 anni in Toscana maturando esperienza in serie C.

3-Cosa ne pensi del movimento pallavolistico maschile in generale e nel dettaglio a San Giovanni in Marignano?

Purtroppo non ho mai seguito la pallavolo se non negli ultimi anni. Sono abbastanza ignorante in materia. Qui a San Giovanni ho visto parecchio movimento rispetto alle mie precedenti esperienze: il settore giovanile ha buone potenzialità, secondo me bisognerebbe motivare meglio i ragazzi. Per quanto riguarda la squadra in cui gioco c'è poco da dire: ho trovato dei giocatori esperti da cui imparo tutti i giorni, dei giocatori meno esperti che si fanno in quattro per la squadra e uno staff tecnico che mi aiuta a migliorare.

4-Una qualità che apprezzi molto in un tuo compagno di squadra?

La forza di non puntarti il dito contro quando sbagli, ma di incoraggiarti nel modo giusto. Sembra una cosa scontata per uno sport di squadra, ma nelle mie precedenti esperienze ho fatto fatica a trovare un ambiente sereno. Credo che i miei risultati personali parlino da soli.

5-Il miglior consiglio che hai ricevuto dal tuo allenatore?

“PAZIENZA!!” Essendo una persona schietta e diretta nella vita privata, spesso la pazienza non è il mio forte. In uno sport come questo, dove la componente mentale è enfatizzata, è importante non buttarsi giù e rimanere sempre concentrati: quando giochi con squadre di buon livello, che vanificano spesso i tuoi tentativi e ti mettono in difficoltà, essere paziente è fondamentale.

6-Due parole per pubblicizzare la pallavolo?

La pallavolo è uno sport unico nel suo genere: ti offre continuamente nuove possibilità, si hanno quindi spesso le occasioni di rimediare ai propri errori. Una cosa che tutti vorrebbero anche nella vita di tutti i giorni! Come se non bastasse, è lo sport dove maggiormente senti “la squadra”: nel calcio e nel basket il fenomeno singolo può fare molto di più la differenza. Nella pallavolo non basta: tutti sono fondamentali e solo se tutti giocano bene insieme il singolo può esprimersi al meglio. Inutile dire che se tutti giocano bene insieme si raggiunge il massimo risultato. Tutte queste cose creano un clima e una magia difficilmente descrivibili. Chi gioca e dà tutto se stesso sa di cosa parlo. Invito tutti gli altri a provare per credere!!!

 

Avanzolini Alberto

Ufficio Stampa Consolini Volley Maschile

Articolo creato da:
Author: Ufficio Stampa